Apertura sede PD, utile solo per mettere a tacere la coscienza!


06 Jul
06Jul

Non serve una sede del PD aperta nell’orario serale per qualche giorno. La responsabilità è oggettiva e in carico a chi amministra interrottamente la città da oltre 70 anni. Le leggi nazionali sono da rivedere, senza ombra di dubbio, ma queste iniziative estemporanee sanno di propaganda politica, a dimostrazione dell’assenza o dell’inefficacia  di  proposte strutturali vere  in termini di sicurezza e degrado urbano: a partire dai 20 milioni di euro utilizzati per la riqualificazione dell’Erre-Nord che non hanno portato a risultati tangibili in termini di riqualificazione sociale della zona. 

L’attuale amministrazione targata PD, sta cedendo pian piano la città in mano alla delinquenza, confondendo l’inclusione, l’accoglienza con il rispetto delle regole e del senso civico. Fra sei giorni tutto tornerà come prima, non appena si spegneranno i riflettori.  Leggiamo questa dichiarazione dei vertici del PD: “il livello di allarme in zona viale Gramsci si sta, purtroppo gradualmente alzando”. E se ne accorgono solo ora? Sono anni che la cittadinanza denuncia gravi disagi di insicurezza e di degrado arrivati fino a forme di aggressione estremamente violente. 

Questa iniziativa sarà solo una passerella per mettere a tacere la coscienza. Né basterà qualche passaggio in più della  Polizia Locale, perchè le vere soluzioni  sono subordinate alle scelte operative del corpo, che seguono le decisioni di Piazza Grande e alle scelte politiche di fondo, che fino ad ora si sono rivelate sbagliate.


Segreteria Lega Modena