Bosi: Solidarietà alle forze dell'ordine vittime di strumentalizzazioni del PD


03 Jun
03Jun

Desideriamo esprimere la piena solidarietà alla Polizia di Stato ed alla Polizia Locale per gli attacchi ingiustificati da parte dell'onorevole del PD Giuditta Pini e del sindacato di estrema sinistra Sì COBAS, di cui fa parte anche suo fratello, il quale, secondo la Questura, si è rifiutato di fornire i documenti, ha intralciato un'operazione di polizia in corso ed è fuggito nella sede del suo sindacato pensando che ciò gli desse qualche protezione in più.

Desideriamo, inoltre, ringraziare le forze dell'ordine per l'eccellente operazione antidroga in cui gli agenti, dopo settimane di pedinamenti e appostamenti, hanno arrestato tre spacciatori Tunisini in via Santi liberando un'area in cui venivano commessi reati e recuperando una trentina di grammi di cocaina e una sessantina di grammi di hashish.

E' veramente incredibile che un esponente importante del PD, anziché schierarsi a favore della legalità, non trovi niente di meglio da fare che attaccare la Questura di Modena minacciando addirittura un'interrogazione parlamentare.

Nell'auspicio che il PD prenda le distanze dalle affermazioni gravi dell'onorevole Pini e che si faccia piena luce sul comportamento del sindacalista dei SI COBAS e fratello della Pini, rinnoviamo la nostra totale fiducia verso le forze dell'ordine che ogni giorno rischiano la vita per darci un mondo migliore.


Alberto BOSI - Capogruppo LEGA Modena