COMUNICATO STAMPA LEGA: SAFER TRAFFIC MOBILE, LEGA MODENA CHIEDE UN BILANCIO


01 Jun

Il gruppo consiliare della Lega esige risposte dall’Amministrazione in merito all’efficacia e ai costi del Safer Traffic Mobile, lo strumento di sorveglianza stradale mobile che a 9 mesi dalla sua adozione non sembra avere gli effetti sperati

Quanto costerà ai modenesi in questo 2021? Per quanto ancora durerà il noleggio? Quante sanzioni sono state elevate nei mesi scorsi e quante di queste sono state contestate? Sono numerose le domande che Lega Modena ha posto da oltre un mese al Sindaco e alla Giunta riguardo al Safer Traffic Mobile senza avere avuto ancora nessuna risposta. Già prima della sua adozione gli esponenti del gruppo consiliare d’opposizione avevano espresso dubbi e perplessità in merito alla reale necessità di uno strumento che costa ai cittadini modenesi circa 15 mila euro al mese, e ora – dopo 9 mesi di sperimentazione – tornano all’attacco esigendo un resoconto d’utilizzo.

“Abbiamo deciso di presentare un’interrogazione a risposta scritta per far luce sulla reale efficacia e sui costi di quest’apparecchiatura” hanno spiegato Alberto Bosi, capogruppo consiliare di Lega Modena e Stefano Prampolini, vicepresidente del Consiglio Comunale. “L’obiettivo dichiarato con cui è stato giustificato il dispendioso noleggio sarebbe la tutela degli automobilisti: il Safer Traffic Mobile dovrebbe infatti funzionare da deterrente alle infrazioni e ai comportamenti scorretti alla guida; invece sembra più che questa sorta di Grande Fratello stradale sia l’ennesima trovata del Comune per far cassa: si è cercato un modo per aumentare le multe ai cittadini e quindi gli introiti da sanzioni, così da risanare i conti comunali e raggiungere l’obiettivo di bilancio – che a causa del lockdown sembra difficilmente raggiungibile. Il fatto è che questo super-sistema rappresenta una stangata doppia per i contribuenti modenesi, sui quali grava un costoso investimento che gli tornerà indietro come un boomerang al primo comportamento scorretto”.

L’interrogazione, pertanto, verte sul reale bisogno del Safer Traffic Mobile: “Ha senso continuare a spendere tutto questo denaro pubblico per uno strumento che tra l’altro da alcune settimane non viene più utilizzato!Solamente poche città metropolitane in Italia, con gravi problemi di traffico, hanno adottato questo tipo di strumento che francamente ci sembra eccessivo per una città come Modena.

Dopo mesi e mesi di sperimentazione noi di Lega Modena vogliamo risposte per capire se effettivamente il gioco vale la candela o se siamo di fronte all’ennesimo, astuto, capriccio dell’Amministrazione”.