COMUNICATO STAMPA LEGA: ZTL, TARIFFE PIU' BASSE PER RESIDENTI E LEGITTIMI DETENTORI DEL PASS


15 Aug

La giovane esponente del gruppo Lega Modena ripropone in consiglio comunale il tema del sistema di accesso alla ZTL del centro. Pronta una mozione per chiedere la riduzione delle tariffe del prossimo anno per gli aventi diritto 

Utilizzare i fondi derivanti dalle sanzioni comminate a chi ha utilizzato impropriamente il permesso ZTL per diminuire – almeno per il 2022 – la consueta tariffa annuale dell’abbonamento per residenti e legittimi detentori dell’autorizzazione: un parziale rimborso per i disagi subiti. È la proposta della giovane esponente di Lega Modena Beatrice De Maio, che ha preparato una mozione da presentare al Sindaco e alla Giunta in consiglio comunale sul tema spinoso degli accessi alla zona a traffico limitato del centro città. 

“Solo chi ne ha realmente diritto - primi fra tutti residenti e disabili - dovrebbe potervi accedere, e invece come è emerso dai dati della Polizia Locale sia di quest’anno che dell’anno scorso non è stato così: diversi “furbetti” se ne sono approfittati utilizzando illecitamente i pass di amici e parenti per pura comodità, e sottraendo di fatto il posto a chi in centro vi abita o a chi ne ha bisogno per disabilità. Così a rimetterci sono sempre coloro che si comportano correttamente, che oltre a pagare l’abbonamento annuale rischiano di essere multati per l’impossibilità di trovare parcheggio. Queste ingiustizie dimostrano come ci sia ancora tanto da fare in merito al riordino e alla regolamentazione del sistema d’accesso al centro, che l’Amministrazione aveva delineato come uno dei suoi obiettivi principali”. 

La De Maio ha fatto notare che il numero di permessi rilasciati è ancora eccessivamente alto, e che risulta di fondamentale importanza mettere a punto un sistema efficace che verifichi con precisione tutte le autorizzazioni concesse e il loro reale utilizzo da parte dei legittimi proprietari. 

“Come previsto dall’ordinanza comunale – ha spiegato – per utilizzare il pass è necessario che il titolare sia presente e il veicolo che lo espone sia davvero al servizio del titolare del contrassegno stesso: pena un verbale, la rimozione del veicolo e la decurtazione di 2 punti dalla patente di guida del conducente. Eppure, nonostante questi provvedimenti sanzionatori, le verifiche degli agenti hanno dimostrato come soltanto nei primi sei mesi dell’anno si siano registrati 49 casi di violazione dell’obbligo di utilizzo strettamente personale del pass. E se 49 sono i furbetti colti sul fatto dalla Polizia Locale, chissà quanti altri se ne sono approfittati senza essere scoperti” ha continuato la De Maio. 

“Perché allora non si utilizzano le somme derivate dalle multe per risarcire indirettamente – con prezzi ridotti sugli abbonamenti – quei residenti e legittimi detentori del pass che hanno subito disagi per colpa dei trasgressori? Nella mozione a firma Lega Modena proponiamo esattamente questo: speriamo che l’Amministrazione non ignori le nostre richieste e premi così i cittadini che se lo meritano”.   

Beatrice De Maio

Consigliere Lega Modena