Depositata interrogazione sulla realizzazione del nuovo Conad Madonnina


08 Jan
08Jan

Il gruppo Lega Modena ha appena depositato un'interrogazione in consiglio comunale relativa al nuovo Conad della Madonnina che sorgerà sull’area ex “Cesa Costruzioni”, nelle immediate vicinanze del Nido d’infanzia “Stella” (struttura ecocompatibile realizzata proprio per svolgere un progetto educativo ecosostenibile),e delle Scuole Elementari “ Giovanni XXIII”.

E’del tutto evidente che con l’apertura del centro commerciale e dei relativi varchi stradali aumenterà notevolmente il traffico veicolare nel quartiere aumentando così i rischi d' incidenti per i residenti oltre che provocare un maggiore inquinamento nell'area.Inoltre, i residenti della Madonnina, sono molto preoccupati per la presenza di due capannoni, a lato del cavalcavia, abbandonati da anni con il tetto in amianto che spesso diventano rifugio per clandestini, prostitute e spacciatori.Nel quartiere Madonnina occorre maggiore sicurezza e minor degrado ambientale al fine di garantire una buona qualità della vita ai cittadini residenti.

Noi chiediamo fortemente all'amministrazione comunale la realizzazione di una pista ciclabile in via d’Avia, dei semafori rallentatori negli incroci degli attraversamenti vicino alle scuole e delle opere di mitigazione nelle aree verdi che affacciano sulle arterie stradali”.

Inoltre va ripensata la viabilità di via Amundsen, senza costruire un'altra strada vicino alla scuola, con la condivisione e la partecipazione dei cittadini residenti perché Modena e le sue periferie non possono essere abbandonate all’inquinamento e al degrado.


Alberto Bosi – Capogruppo Lega Modena
Barbara Moretti – Consigliere Comunale Lega Modena
Andrea Molinari – Consigliere Quartiere 4 Lega Modena