Malavasi: la democrazia a senso unico, la Lega lavora per il bene comune, la sinistra “solo” per dimostrare la sua autorità.


11 Nov
11Nov

Si è tenuto lunedì 11 dicembre il Consiglio del Quartiere 3, così come è avvenuto nella seduta di insediamento con la maggioranza omologata alla Giunta cittadina, un esponente di “Sinistra per Modena” (che presiede l’organo di governo del quartiere) ha continuato pervicacemente ad impostare il dialogo alla solita maniera, cioè senza cercare alcuna condivisione sui provvedimenti e minacciando di andare avanti a colpi di voti di maggioranza. Un modo di affrontare i problemi tipico di chi viene da una storia che di democratico, come abbiamo visto nei Paesi in cui questo metodo è stato applicato, non ha nulla.

Ieri sera il gruppo della Lega ha rifiutato di votare l’istituzione di sole due commissioni, una sulla vivibilità ed una sulla cultura, che non garantivano la giusta attenzione ai temi sui quali il gruppo Lega ha ritenuto di proporre una commissione specifica, vale a dire la sicurezza dei cittadini e la sanità.

E’ infatti evidente, anche dopo il recente episodio del Parco Amendola Sud con il danneggiamento alla libreria di prossimità, che il tema sia di forte attualità nel Quartiere ma così non è per la Sinistra. La maggioranza ha ritenuto la proposta della Lega inutile e si è votata la Commissione da sola, così come aveva fatto con la nomina del Presidente e del Vice Presidente.

Prendiamo atto che questo è il clima di collaborazione che la maggioranza di Sinistra ha imposto nel Consiglio di Quartiere, tutto ci sembra meno che foriero di buoni risultati per i cittadini.


Il Capo Gruppo Lega Modena Quartiere 3

Prof. Claudio Malavasi