28 Feb

Considerato che 

in relazione all’obiettivo 5 dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite: “Parità di genere - Raggiungere l’uguaglianza di genere e l’autodeterminazione di tutte le donne e ragazze”, si ritiene di inserire nel Bilancio di Previsione 2021-2023 del Comune di Modena un’azione di 30.000 euro mirata al finanziamento di un bando dedicato all’imprenditoria femminile. l’imprenditoria modenese ha subito una flessione nel corso del periodo di pandemia per questo andrebbe supportata 

Valutato che 

tra le azioni a sostegno dell’imprenditoria femminile potrebbe esserci quella di un bando pubblico 

Ritenuto che 

l’obiettivo prioritario dovrebbe essere promuovere e sostenere, con contributi economici, la nascita o il consolidamento di imprese femminili, contribuendo all’occupazione, alla crescita e alla competitività del sistema produttivo il bando dovrebbe essere dedicato a progetti che riguardano l’innovazione sociale, cioè la produzione di beni o la fornitura di servizi che creano nuove relazioni sociali o che soddisfano nuovi bisogni sociali, alle attività di internazionalizzazione, finalizzate quindi alla creazione di rapporti di scambio e relazioni di collaborazione anche economica con l’estero, il turismo e la cultura con progetti di valorizzazione e fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, le iniziative di formazione e orientamento al lavoro e alle professioni, tutte rivolte alle donne i contributi avranno l’obiettivo di promuovere e sostenere la nascita ed il consolidamento di imprese femminili che, proprio in quanto femminili, nascono già con un forte imprinting alla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro

TUTTO CIO' PREMESSO SI IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA 

Ad elaborare un bando o, in alternativa, una misura di intervento finalizzato all’erogazione di contributi a sostegno dell’imprenditoria femminile


LEGA MODENA 

Barbara Moretti 

Alberto Bosi 

Giovanni Bertodi 

Stefano Prampolini 

Luigia Santoro